In viaggio con Rodari: un piatto può diventare …

Dalla drammatizzazione creativa all’invenzione di storie alla rappresentazione artistica il passo è breve.

In palestra:

  1. scegli in oggetto qualunque e decontestualizzalo attribuendogli azioni e caratteristiche diverse da quelle consuete ( un piatto può diventare un cuscino, un volante, un bajo…);
  2. mima la situazione creando binomi fantastici ( piatto-dormire, piatto-viaggiare, piatto-suonare)
  3. racconta la situazione con le parole

In classe:

  1. scrivi la storia: c’era una volta un piatto che soffriva di insonnia..)
  2. rappresentare graficamente l’oggetto nella sua nuova funzione

#GianniRodari forever.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.