Accoglienza in classe prima: qualche consiglio.

E’ molto importante, quando si avvia una classe prima, fare in modo che i bambini possano ritrovare quel clima colorato e gioioso che hanno lasciato alla scuola dell’Infanzia, in modo da favorire il passaggio tra i due ordini di scuola, creando un continuum che progressivamente li possa transitare verso la quotidianità della scuola primaria, fatta di tempi, spazi e attività completamente differenti.

Per questo trovo molto utile, utilizzare oggetti “ponte” , laddove possibile, recuperando cartelloni prodotti l’anno precedente oppure facendo portare a scuola vecchi disegni che andranno ad arredare lo spazio dei primi giorni.

Altrettanto importante è confrontarsi con le colleghe dell’infanzia per proseguire con le routines cui i piccoli erano abituati : il trenino per il bagno, l’appello in cerchio, le modalità dell’uso dei servizi, il gioco, le canzoncine … Ciò offrirà loro momenti rassicuranti in cui i bambini potranno riconoscersi; ciò li aiuterà a superare l’inevitabile disorientamento dei primi giorni.

I tempi dovranno essere molto distesi e il gioco dovrà farla da padrone. Se non si possiedono giochi in classe, si potrà chiedere ai genitori di condividerne qualcuno, magari di quelli vecchi: nelle case dei bambini di oggi ce ne sono in abbondanza!

Non dimentichiamo di lasciarli disegnare. Se non abbiamo troppa carta a disposizione, chiediamo aiuto ai genitori. I luoghi di lavoro sono pieni di fogli di recupero che, invece di essere buttati, possono essere riutilizzati dalla parte posteriore, restituendo loro una nuova vita colorata!

Mettiamo canzoncine alla LIM e facciamoli cantare e ballare. E’ una cosa che i piccoli adorano.

Non facciamoci prendere dall’ansia del programma... abbiamo davanti cinque anni di scuola, il tempo per svilupparlo lo troveremo di sicuro!

Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.